Blog: http://informale.ilcannocchiale.it

Presentatore inglese confessa in diretta: “ho ucciso un uomo”

"Forse è il momento di raccontare cosa ho fatto anni fa. Ho ucciso qualcuno". Inizia così la confessione shock di Ray Gosling, presentatore televisivo della Bbc, avvenuta durante una puntata di “Inside Out” mandata in onda ieri sera in Inghilterra, ma realizzata lo scorso dicembre. Gosling ha confessato in diretta di aver soffocato, con un cuscino, il proprio compagno, malato terminale di Aids. L’azione sarebbe nata da un accordo raggiunto in precedenza con lo stesso compagno.

Nel Regno Unito l’assistenza al suicidio è considerata un crimine, punibile con una pena massima di 14 anni di reclusione. Il settantenne showman è stato quindi arrestato, ma solo dopo la messa in onda della trasmissione, in quanto la Bbc non ha ritenuto opportuno portare subito a conoscenza dei fatti la polizia.
Secondo la 'Care not Killing', associazione che da anni lotta contro l’eutanasia, non si tratterebbe di un caso di suicidio assistito, bensì di uccisione intenzionale. “Non sappiamo nulla di questo patto, se non dalla parola di Ray. Per questo occorre un'indagine approfondita". Gosling, dal canto suo, ha ribadito: “non mi preoccupo. Ho fatto quel che ho fatto mosso dal cuore. Se c'é un Paradiso lui mi guarderà e sarà fiero di me”.
 
 
Lorenzo Chiavetta
(lorenzo8619@hotmail.it)
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Pubblicato il 17/2/2010 alle 21.21 nella rubrica Informazione.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web